Posts in Comunicati Stampa

L’hotel nel ‘new normal’: quando la sanificazione è il servizio più richiesto

Maggio 11th, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

Con il Covid-19 inizia una nuova era. C’è un ‘prima’ ed un ‘dopo’ pandemia, sebbene in realtà questa dicotomia non appaia realistica, se è vero che dovremo imparare a conviverci e che i prossimi possibili conflitti mondiali si combatteranno a suon di virus o di batteri.

Tuttavia, lo stile di vita di ognuno ha subito privazioni, cambi repentini, sterzate improvvise, reclusioni inaspettate ed involontarie. Il virus ci ha costretti a guardarci da lontano, a temere il contatto, ad immaginarci in un mondo di cui non si sa nulla e nel quale stiamo cercando di darci regole per accettare l’intruso, contenendone i danni.

Le attività che vivono di socialità, come avviene nell’industria turistica, sono state depauperate della loro materia prima, l’ospite, che in un lockdown durato circa tre mesi, ha smesso di essere tale.

Però, nella Fase 2, inizia la ripresa. Le aziende provano a rimettersi in moto ed anche gli ospiti ritorneranno un po’ per volta. Sì, perché la paura del contagio sta forgiando le nostre vite, lasciando un segno indelebile. In particolare, hotel e ristoranti sono chiamati a prendere misure mai adottate prima per contenere il rischio di diffusione del virus. Ed è così, che si inizia a parlare di sanificazione, decontaminazione, protocolli e certificazioni. Gli albergatori, sebbene non sappiano ancora se decideranno di aprire per la stagione estiva, stanno prendendo provvedimenti su quali protocolli di sanificazione adottare e su come mantenere le proprie quote di mercato comunicando il loro impegno nella tutela della salute di staff e clienti.

Da oggi, non potremo più immaginare un hotel che non adotti un protocollo di sanificazione, che non abbia paratie in plexiglass, che non metta a disposizione mascherine, guanti e disinfettanti per le mani. Ci si aspettano colazioni in camera, interventi dell’ospite nella disinfezione della propria camera, buffet contingentati e quant’altro. Purtroppo, però c’è ancora molta confusione nella testa degli albergatori, presi di mira da migliaia di offerte di sanificazione, molte proposte da aziende non preparate.

Ecco alcuni criteri del programma ‘Ospitalità Sicura di Sonders Hotels:

  • Preferite protocolli validati da parte terza, per avere la necessaria garanzia di buone e corrette pratiche. Un protocollo validato non si modifica, è testabile dal cliente che ne può chiedere visione;
  • Ancor meglio, utilizzate il protocollo validato per comunicare con i vostri clienti attuali o potenziali. Inserite un collegamento ipertestuale al suo contenuto in ogni operazione di comunicazione o di marketing;
  • Ponete attenzione ai prodotti che scegliete, alle procedure da attuare: oggi si parla molto di ozono, tuttavia non esistono evidenze scientifiche che il COVID-19 ne venga neutralizzato. A seguito del suo utilizzo, i locali non possono essere frequentati per alcune ore, perché l’ozono è tossico ed è indispensabile rigenerare l’ossigeno prima di entrarvi. Evidenze invece ci sono con l’adozione di ipoclorito di sodio, la comune varichina, con concentrazione allo 0,1%;
  • È possibile atomizzare a secco l’ipoclorito di sodio, per sanificare aria, arredi e superfici.
  • La sanificazione delle superfici richiede anche ‘olio di gomito’: lo strofinamento delle superfici con panni monouso sono essenziali;
  • Adottate un protocollo che abbia un valore aggiunto, che premi il vostro lavoro con una certificazione di qualità soggetta ad audit e rinnovabile annualmente;
  • Scegliete offerte scalari, che partano da soluzioni basiche (sanificazione camera solo alla partenza dell’ospite, ad esempio) a quelle avanzate (sanificazione giornaliera), in modo da adottare le pratiche che riteniate piò opportune per i vostri ospiti;
  • Formate lo staff, non solo in merito alle procedure da seguire (cosa fare al check in, al check out, in caso di Covid-19, in assenza di Covid…), ma anche sulla tutela della loro propria salute;
  • Gestite i rifiuti in maniera sostenibile: avremo una crescita esponenziale di plastica e di rifiuti speciali.

Sonders Hotels accoglie e realizza questi consigli, con il protocollo ‘Ospitalità Sicura’, unico per completezza d’offerta, con le sue proposte ‘sanificazione chiavi in mano’ che solleva l’albergatore da ogni incombenza.

La sanificazione sarà il servizio più richiesto in hotel e sul quale l’ospite non potrà transigere.  Non servizio accessorio, non servizio ancillare, bensì discriminante nelle scelte di un mercato sempre più attento al benessere ed alla salute. Non temiamo di trasformare l’albergo in ospedale: la differenza la farà sempre il calore della vostra ospitalità e l’accoglienza del vostro territorio.

Nasce la card Gift for Future di Quiiky Travel

Aprile 24th, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

 Milano, 22 aprile 2020

 

Il rilancio post Covid-19 del tour operator LGBTQ+ parte con il sostegno della community attraverso un programma di fidelizzazione il “Superainbow”

Sarà operativa subito e valida per tutto il 2020 la Gift for Future di Quiiky Travel da utilizzare entro il 31 dicembre 2021. Si tratta di una card che anticipa la volontà di tornare a viaggiare il prima possibile e sostenere in questo momento il più attivo tour operator LGBTQ+ in Italia.

Acquistando la Gift for Future si entra in un database unico, diventando Superainbow Client. Sarà possibile, anche attraverso le agenzie di viaggio, proporre, ove potranno, la gift card, dando loro così la possibilità di curare con maggiore attenzione questo target. I clienti Superainbow cui è intestata la card Gift for Future di Quiiky Travel avranno in omaggio l’ultimo numero della rivista Qmagazine, un trattamento riservato per le offerte future, le iniziative e le esperienze che proporrà il tour operator molto attivo negli impegni per la community a livello sociale (Pride, eventi, pubblicazioni).

Si tratta di una lista esclusiva, dedicata a chi ci sostiene, sostenendo anche sé stesso e la community, in questo difficile momento” afferma Giovanna Ceccherini, sales manager di Quiiky.

“E’ un modello che ha iniziato ad essere applicato a livello internazionale per avere dalla community LGBTQ+ un’iniezione straordinaria di fiducia e ci consentirà di contribuire alla programmazione anticipata, ma soprattutto di creare una lista di clienti fidelizzati ricordandoci coloro che sono vicini al turismo LGBTQ+ in questo momento” spiega la manager.

La Gift for Future può essere anche di una piccola cifra (si parte da 50 euro) ma il viaggio, da cui sarà poi scalato l’importo anticipato nella card, è programmabile subito. Questo consente all’operatore turistico di lavorare con particolare cura e coinvolgere in questo progetto tutti gli attori della filiera nella pianificazione, ridando anche a loro la possibilità di operare delle scelte e programmare modalità di riapertura, trasporti, servizi.

“Quiiky Travel – conclude Giovanna Ceccherini – ha una storia di più di dieci anni di lavoro in Italia per inventare il mercato turistico LGTBQ+. In un mondo che stentava a capire quale fosse la diversità di questo target abbiamo fatto comprendere la necessità di non voler essere trattati in modo diverso, abbiamo creato dal nulla un’offerta per una domanda che era nascosta e aveva bisogno soprattutto di certezze, abbiamo generato una nuova comprensione attraverso la formazione continua di istituzioni, ricettività, operatori, agenzie di viaggio. Oggi abbiamo bisogno della comunità su cui si fonda il nostro lavoro”.

 

Per saperne di più

https://www.quiiky.com/tour/gift-card-for-future/

Responsabile Comunicazione & PR

Letizia Strambi

0039 3339579055

info@letiziastrambi.com

Ospitalità Sicura, nasce il protocollo Sonders Hotels

Aprile 15th, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

 

Milano 15 aprile 2020

Il gruppo di gestione alberghiera mette anche a disposizione di tutte le imprese una propria guida gratuita alla sicurezza e alla sanificazione sostenibile e perfeziona una serie di pratiche da adottare nella fase 2 del Covid-19

 Sonders Hotels, brand unit dedicata alla gestione alberghiera e al facilities management del gruppo turistico internazionale Sonders&Beach, lancia un Protocollo di Best Practice per la Sanificazione degli alberghi, denominato “Ospitalità Sicura”.

È il risultato di ricerche a analisi avviate da marzo scorso   in linea con le attuali normative italiane, internazionali e con le recenti linee guida dell’OMS per la gestione del Covid-19 nelle strutture alberghiere.

Un modello perfezionato che potrà essere di esempio e supportare l’organizzazione dell’accoglienza per il mercato turistico alberghiero post emergenza Covid-19.

Il protocollo è stato stilato mettendo in campo le migliori professionalità interne ed esterne all’azienda, con ventennale esperienza nella direzione d’albergo e nella gestione in outsourcing di servizi accessori quali l’housekeeping e il banqueting, coinvolgendo sia le sedi italiane che estere e avviando un sondaggio rivolto a direttori d’albergo e frequent traveller.

Oltre alla consulenza offerta da Sonders Hotels per la personalizzazione ed attuazione del Protocollo, in collaborazione con importanti partner che hanno brevettato innovativi sistemi di sanificazione e sterilizzazione dell’area e degli ambienti, può essere abbinata una soluzione “chiavi in mano” che comprenda anche la sanificazione della struttura attraverso l’impiego di personale qualificato, prodotti detergenti di qualità ed attrezzature professionali ed innovative.

In linea con i valori del gruppo, Sonders Hotels, ha posto attenzione alla sostenibilità sociale, mettendo al primo posto la salute dei lavoratori e degli ospiti, alla sostenibilità economica e ambientale,prevedendo l’impiego di attrezzature e macchinari che permettano di limitare il più possibile l’uso di prodotti  sintetici sfruttando principi attivi naturali e riproducendo con tecnologie d’avanguardia fenomeni chimici presenti in natura.

Tutto ciò potrà permettere agli alberghi una riapertura serena delle proprie strutture, mettendo in sicurezza il proprio staff e gli ospiti.

In albergo la sanificazione dell’aria e delle superfici rivestirà un ruolo fondamentale” afferma. Elvira Agate, COO Sonders Hotels. “La tutela della salute di coloro che vi soggiornano e lavorano imporrà agli alberghi di ripensare i modelli per la pulizia, valutando le aziende secondo logiche più accorte della mera valutazione del costo, anche perché soggiornare in una struttura correttamente sanificata, rivestirà nell’immediato futuro un aspetto determinante nell’influenzare la scelta di un albergo rispetto ad un altro”.

Le strutture che decideranno di aderire al protocollo Sonders Hotels, saranno accompagnate annualmente da consulenti esperti al fine di mantenere alti gli standard da questo previsti.  Inoltre, annualmente Sonders Hotels effettuerà dei sopralluoghi per verificare la corretta applicazione delle Best Practice, anche mediante l’uso di tamponi, al fine di rilasciare una certificazione che l’hotel potrà spendere anche a livello commerciale.

Grazie al credito di imposta previsto dall’art. 64 del Dl “Cura Italia” per le spese di sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro, gli alberghi potranno portare in detrazione il 50% dell’importo speso per le attività di sanificazione o, nel caso dell’acquisto del pacchetto “chiavi in mano”, anche della parte consulenziale, con un tetto massimo di 20.000 euro. Tale credito è stato esteso all’acquisto dei DPI dal recente Dl “Liquidità”.

 Infine, per dimostrare la propria solidarietà e vicinanza al mercato turistico, Sonders Hotels ha realizzato un piccolo vademecum illustrato con indicati pochi ma utili accorgimenti che gli alberghi possono da subito attuare. https://issuu.com/sondersandbeach/docs/mini-vademecum-ospitalita_sicura

 

Ufficio stampa Sonders & Beach

Letizia Strambi

info@letiziastrambi.com

333.9579055

Quiiky Travel lancia l’Italia nell’offerta 2020

Marzo 30th, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

Il primo tour operator LGBT del nostro Paese riorganizza il prodotto con tour e soggiorni in Italia per gli italiani  

 Quiiky guarda all’Italia del futuro. Una grande riconversione del lavoro è in atto nella casa del tour operator LGbT friendly, che fin dal suo esordio ha dettato le tendenze di mercato per questo settore nel nostro Paese. Ce ne dà testimonianza la sales manager, Giovanna Ceccherini: “IL 78% del nostro fatturato del 2019 derivava dall’incoming, con una forte predominanza del mercato Nord Americano, mentre la restante parte era costituita da una clientela italiana, veicolata soprattutto attraverso agenzie di viaggio che avevano lavorato con noi su questo segmento”. Dall’inizio delle misure preventive da coronavirus il gruppo Sonders & Beach, di cui Quiiky fa parte, ha lavorato alla ricostruzione di un progetto sul futuro in cui il 22% di italiani diventi, almeno nel 2020, il 100%.

Quiiky, tenendo in considerazione i brevi periodi di ferie di cui le persone potranno usufruire tra estate e autunno, sta costruendo soggiorni nei fine settimana e un prodotto ad hoc con alcune caratteristiche che appaghino la voglia di uscire e godere di spazi all’aperto che si svilupperà appena finita la quarantena.

Una caratteristica del nuovo prodotto è la concentrazione in destinazioni di prossimità territoriale raggiungibili con treno o mezzo proprio, così da poter rientrare e sentirsi al sicuro in qualsiasi circostanza.

“Stiamo lavorando molto sugli short break con ospitalità in strutture di fascia media, perché ci rendiamo conto che il potere di acquisto muterà – spiega la manager – e vogliamo venire incontro alle nuove esigenze, proponendo strutture curate, in particolar modo quelle dotate di spa, servizi termali, molto richiesti dalla nostra clientela”.

Questa mutazione del target e rimodulazione del prodotto vede anche un aggiornamento di tutto il brand “Untold History” ovvero quegli itinerari culturali in Italia studiati per il mercato LGTB e profilati per questo tipo di clientela. Nati con la rilettura della visita ai Musei Vaticani con guide specializzate in chiave gay friendly, oggi gli Untold History Tour sono ormai 18: cinque  a Milano, cinque a Roma, uno a Napoli, due a Pompei e Ercolano,  due in Sicilia (tra Catania e Taormina), il tour di 9 giorni “Call me by your name” ispirato al film omonimo nei dintorni di Crema e infine Venezia, che in questa difficile primavera vede il lancio del secondo tour dedicato al target femminile. “A Venezia – dichiara Giovanna Ceccherini – le turiste lesbiche potranno visitare, se vorranno, la Peggy Guggenheim Collection dedicata alla loro icona, tra l’altro vicino all’Axel Hotel nel quartiere di Santa Maria della Salute e seguire un itinerario in cui si riscoprono le tracce di Porzia  travestita da uomo nel mercante di Venezia, ed Eleonora Duse che qui tolse l’amante, Cordula Poletti, a Sibilla Aleramo, in quel primo scorcio di battaglie femministe, mai rivelate e appartenenti, appunto, alla nostra Untold History”.

Ad ognuno di questi tour sono aggiunte esperienza tematiche: percorsi cicloturistici, cooking class di prodotti locali, degustazioni di street food anche in mercati tipici.

Dal 2021 con ogni probabilità riprenderà l’incoming dall’estero, ma prima di giugno 2020 non si potrà programmare il prossimo anno per il tour operator LGBT che sta rimodulando la sua offerta sul mercato interno.

“Siamo convinti che ci sarà una concreta rinascita- afferma la manager – ma bisognerà proporsi in maniera alternativa ad un mercato cha ha avuto una svolta epocale”.

Cambia il modo di rapportarsi con i fornitori. “Stiamo lavorando con coloro che rispondono in modo costruttivo a una pianificazione, ma certo non sono tutti, inoltre stiamo chiedendo fin da ora nuovi parametri qualitativi incentrati su sanificazione, igienizzazione, e anche formazione del personale, in grado anche di gestire le insicurezza che si genereranno nel cliente del futuro che avrà sempre più bisogno di qualità sostenibile”.

Quiiky collaborerà sempre più con chi va in questa direzione e il rebranding aziendale in questa circostanza riguarderà l’intera filiera. “A nostro avviso saranno vincenti le imprese che agiranno in modo sostenibile e solidale, oltre l’accoglienza, proprio come marchio, e saranno premiate le filiere brevi, non solo per cibo e materie prime, ma di qualsiasi prodotto, anche turistico per poter risalire con certezza alla provenienza e rassicurare il cliente”. In questa ottica, secondo Quiiky le agenzie di viaggi, che in questo periodo hanno dato prova della loro indispensabile intermediazione nel metter in sicurezza tanti viaggiatori, facendoli tornare a casa in sicurezza, avranno un rilancio importantissimo e alcune di queste già sono al lavoro con Quiiky per capire cosa proporre nel 2020.

“Noi ci stiamo organizzando per sostenere i nostri fornitori, le nostre guide, i nostri driver, che in Italia ci aiutano a servire i nostri clienti, ma naturalmente se il mercato non rinasce da ogni singola persona, nessuna impresa può farcela”.

 

Ufficio stampa Quiiky

Letizia Strambi

press@sondersandbeach.com

info@letiziastrambi.com

333.9579055

 

Convention IGLTA rimandata a dopo l’estate

Marzo 9th, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

AdvTraining – “Non ci sono travel leader più resilienti, intrepidi e fiduciosi di coloro che appartengono a IGLTA  per questo non è stata cancellata la Convention Globale 2020 in Italia, tuttavia dobbiamo essere prudenti per quel che concerne la salute di chi partecipa, e abbiamo deciso di posticiparla in autunno”. Così, in una nota ufficiale, IGLTA rende nota ai suoi soci la decisione presa.

SCOPRI DI PIÙ

CS – FIAVET si associa all’IGLTA e all’AIGTL

Febbraio 3rd, 2020 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

La Federazione aderisce all’Associazione italiana ed a quella internazionale del turismo LGBTQ+ dando nuove opportunità di crescita e di apertura a nuovi mercati ai suoi associati

La FIAVET (Federazione Italiana Associazioni Imprese di Viaggi e Turismo) ha aderito all’AITGL (Associazione Italiana del Turismo Gay & Lesbian) ed a IGLTA, (International Gay & Lesbian Travel Association). La partnership tra le importanti Associazioni e la Federazione nasce in vista della Convention Mondiale IGLTA sul Turismo LGBTQ+ promossa Enit, AITGL, Comune di Milano che si terrà in Italia, a Milano, dal 6 al 9 maggio 2020 e alla quale FIAVET ha concesso il proprio patrocinio.

Riteniamo che sia importante avvicinarsi a segmenti di mercato in forte ascesa per andare incontro alle agenzie più attente ai mutamenti sociali ed economici in atto, e vogliamo farlo con la consapevolezza che contraddistingue FIAVET, sempre aggiornata sulla formazione e sui trend economici del turismo” afferma Ivana Jelinic, presidente FIAVET.

La Convention Mondiale IGLTA in Italia, infatti, sarà ricca di occasioni di network e formazione con seminari ed incontri utili per le strategie di marketing indispensabili per i professionisti di settore quali sono gli associati FIAVET.

L’adesione di FIAVET è motivo per noi di grande orgoglio” afferma Alessio Virgili, ambassador IGLTA per l’Italia, e presidente AIGTL.

Il lunghissimo percorso di conquista della Convention Mondiale IGLTA ci vede ora raccogliere risultati decisivi – prosegue Virgili – l’adesione di FIAVET mostra la volontà di rinnovarsi e guardare al futuro”. “Gli associati – prosegue Virgili- potranno incontrare alla Convention 720 operatori turistici internazionali specializzati che generano circa 400 milioni di euro di volume di affari ogni anno”.

Il turista LGBTQ+ secondo le ultime ricerche presentate dal gruppo Sonders & Beach compie 4/5 viaggi all’anno, ha un reddito che supera del 38% la media nazionale e in Italia conta 3,4 milioni di viaggiatori.

Aderire a IGLTA e AITGL per FIAVET significa accedere ad un mercato che avrà certamente una spinta importante in seguito alla Convention IGLTA di maggio. FIAVET si inserisce con IGLTA e AIGTL in un contesto internazionale di elevata qualità, affianco a brand come Hilton, Marriott, Delta, Carnival, UNAHOTELS, Sonders & Beach ed a organismi come Enit e UNWTO.

Infine, bisogna considerare che la popolazione LGBTQ+ è stimata tra il 5 e il 10% della popolazione mondiale con un potere di spesa di 3.600 miliardi di dollari (LGBT Capital). Si tratta di un viaggiatore che cerca comfort e relax, vita sociale, cultura e tour dedicati, cui gli associati FIAVET potranno ora rivolgersi con maggiore attenzione e consapevolezza.

 

 

CS – 36a Convention Annuale IGLTA

Aprile 20th, 2019 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

36° Convention Annuale (International Gay and Lesbian Association)

Passaggio della fiamma arcobaleno alla città di Milano

La Convention annuale IGLTA, il principale evento di formazione e networking internazionale per il turismo LGBTQ+, celebra il suo 36° anniversario dal 24 al 27 aprile 2019, a New York presso il New York Hilton Midtown.

Una grande opportunità commerciale e professionale per tutti i players in grado di raggiungere un mercato di consumers LGBTQ+ con un potere di spesa globale stimato di US $ 3,6 trilioni l’anno.

La Convention annuale IGLTA si rivolge a tutte quelle imprese che già operano nel comparto travel LGBTQ+ e anche a tutte quelle aziende ​​che vogliono iniziare a raggiungere questo “prezioso” segmento.

Tra gli oratori principali presenti nelle sessioni plenarie Roger Dow Presidente/CEO U.S. Travel, Fred Dixon Presidente/CEO NYC & Company e Dougal McKenzie Responsabile Travel Google.

L’evento di quattro giorni sarà caratterizzato da un marketplace di acquirenti e fornitori impostato su appuntamenti programmati con la possibilità di interagire direttamente con i consulenti di viaggio in grado di valutare e inserire l’attività proposta all’interno delle LGBTQ+ info; sessioni formative su argomenti che vanno dalle strategie social media marketing alle tendenze di viaggio internazionali LGBTQ+; un evento di media networking per presentare il proprio brand a punti vendita internazionali; tavole rotonde per i proprietari di PMI; cocktail di networking incluso il grande evento di chiusura ospitato dall’ENIT (Ente Nazionale Italiano per il Turismo) nel famoso Corso Como 10 NY.

L’evento sarà anche l’occasione del passaggio della fiamma arcobaleno alla città di Milano che a Maggio 2020ospiterà la 37° Convention Annuale, rappresentando un trampolino di lancio per la città meneghina e per tutto il Paese, rinforzando l’immagine dell’Italia come quella di un Paese accogliente e tollerante che ha molto da offrire anche ai viaggiatori LGBTQ+.

“Da nove anni rappresento in Italia IGLTA e dall’inizio mi sono impegnato subito affinché l’Italia potesse ospitare la Convention annuale. Non è stato semplice. Grazie all’ottimo lavoro di squadra tra il mondo istituzionale, economico, associativo e le relazioni internazionali consolidate abbiamo ottenuto l’endorsement di importanti città come New York e San Francisco, del Consolato Americano, del VistUSA e dell’European Travel Commission, riuscendo a portare a casa questa importante vittoria” conclude Alessio Virgili CEO Sonders and Beach Group Italia e IGLTA Italia Ambassador.

See you in New York City!

 

Info

https://www.iglta.org/convention/

email: convention@iglta.org

 

CS – BIT 2019

Febbraio 8th, 2019 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

Quiiky T.O. – Sonders and Beach Group Italia

BIT 2019 “I love wedding”

Milano 8 Febbraio 2019 – Quiiky Tours e Sonders and Beach Group Italia confermano, anche quest’anno, la loro presenza in BIT2019 Fiera Milano City

Lunedì 11 febbraio alle 11,30 presso lo stand Assowedding Giovanna Ceccherini Sales Manager Quiiky T.O presenterà ai media e addetti ai lavori un quadro aggiornato sul Gay Wedding, attraverso numeri, le aspettative dei consumers/users e cosa il mercato può fare.

Un dato significativo è quello delle 6712 unioni civili che si sono celebrate al 31 dicembre 2017 con Regioni in testa quali Lombardia, Lazio, Emilia, Toscana e fanalini di coda come Calabria, Basilicata e Molise.

“ I dati interessanti che emergono da questa nostra indagine – commenta Giovanna Ceccherini, Sales Manager Quiiky T.O.sono: il 35% delle coppie si sposano in un Comune diverso da quello di residenza; il 63% decide per il viaggio di nozze mentre il 25% si ferma in Europa; il 50% si autofinanzia per la propria unione senza chiedere supporti alla famiglia di origine; gli invitati ai festeggiamenti sono misti; meno del 20% non ha testimoni si nozze e il 70% dei matrimoni sono gay e 30% lesbian”.

 

INVITO

“I Love Wedding 2019”

BIT2019 Fiera Milano City

Lunedì 11 Febbraio ore 11,30

A.W.P. ASSOCIAZIONE WEDDING PLANNERS

SALONE Leisure

PAD 4 STAND F132

CS – Milan Loves You

Gennaio 8th, 2019 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

“Milan Loves You”

Il nuovo progetto di ospitalità LGBTQ a Milano

Milano, 8 Gennaio 2019 – Il Gruppo Sonders and Beach Italy srl, casa madre del Tour Operator Quiiky e della rivista QMagazine, sarà presente quest’anno al New York Times Travel Show (25-28 gennaio 2019) come promotore e portavoce di un progetto innovativo, sposato dal Comune di Milano , con l’obiettivo di far conoscere la prossima sede della Convention IGLTA 2020, che si terrà nel capoluogo lombardo, come città inclusiva ed ospitale, con una particolare attenzione all’universo LGBTQ.

“Milan Loves You” vede Sonders and Beach in prima linea nella progettazione sinergica degli interventi e delle iniziative che verranno programmate, ed attuate, da oggi al 2020, in forma propedeutica e proattiva alla futura Convention IGLTA (International Gay and Lesbian Association) che porterà in città , a maggio 2020, circa 500 tour operators, giornalisti, influencers LGBTQ provenienti da tutto il mondo.

“Il Comune di Milano, con il quale stiamo collaborando per le celebrazioni Leonardesche – commenta Alessio Virgili, A.D. del Gruppo – si è dimostrato altamente collaborativo e molto motivato nel perseguimento di una finalità forte, ovvero dimostrare come Milano sia città di tutti, totalmente inclusiva e di cui andarne fieri”.

“La collaborazione tra istituzioni e privati è fondamentale per promuovere l’accoglienza senza discriminazioni. Oggi il turismo ha tantissime declinazioni: familiare, sportivo, sanitario, religioso, per citarne alcune. Non sono categorie divisive quanto ambiti di mercato che propongono risposte diverse alle diverse esigenze dei viaggiatori. Lavoriamo affinché Milano sia accogliente ovunque e per tutti e sappia anche rispondere a differenti tipologie di cittadino viaggiatore” prosegue Roberta Guaineri, assessore al Turismo del Comune di Milano.

Grande sinergia per una partnership con obiettivi ambiziosi, quali la IGLTA Convention 2020, che verrà presentata ad Aprile di quest’anno a New York, a chiusura della Convention IGLTA annuale, ed un piano operativo di comunicazione e formazione per tutti gli operatori del comparto hospitality nella città meneghina.

Il primo step verso la realizzazione del progetto è, appunto, la partecipazione al New York Times Travel Show, grande opportunità per dare la giusta risonanza mediatica alle celebrazioni del 500mo anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

In questa occasione, il Tour Operator Quiiky ha inserito nel progetto “Milan Loves You” due tours esperienziali, chiamati “Untold History Tours” per la comunità LGBTQ, durante i quali si darà largo spazio alle opere del genio leonardesco, con visita al Castello Sforzesco, alla Vigna di Leonardo, alla Pinacoteca Ambrosiana, narrando la travagliata vita sentimentale di Leonardo, del suo tormentato rapporto con Salai, suo allievo, passando attraverso gli studi condotti sull’argomento da Sigmund Freud e le più recenti narrazioni di Pietro Marani. Il tutto accompagnato da guide LGBTQ professionali, multilingue, che offriranno agli ospiti un’autentica esperienza dedicata, permettendo loro di entrare nel genio leonardesco e percepire l’accoglienza verso tutti, di cui la città di Milano è davvero capace.

Il New York Times Travel Show vedrà il T.O. Quiiky operativo su più fronti: la promozione delle iniziative leonardesche; la valorizzare l’incoming LGBTQ attraverso l’organizzazione del tour di gruppo “Call Me By Your Name”, ispirato all’omonima pellicola, muovendosi sul setting di un’ Italia minore, tra Emilia, Lombardia e Veneto, un itinerario che vedrà l’organizzazione di un fam trip dal 14 al 22 giugno p.v. per operatori e giornalisti USA; senza dimenticare, ovviamente, l’incoming legato al wedding e viaggi di nozze in occasione di unioni civili.

I risultati di campagne di marketing e di attenzione al mercato americano sono stati performanti fino ad oggi, con un fatturato per il T.O raddoppiato nel 2018, grazie al potenziamento delle attività promozionali oltreoceano.

“Gli auspici – conclude Giovanna Ceccherini Sales Manager Quiiky T.O. – viste le performance che siamo riusciti ad avere sono tra i più favorevoli anche per il 2019”.

 

Press Office & PR Director

Sonders and Beach Group Italia

Mauro Fanfoni

+39 338 4659040

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

CS – NYT Travel Show 2019

Gennaio 7th, 2019 Posted by Comunicati Stampa No Comment yet

Quiiky al New York Times Travel Show

Il T.O. presente come operatore LGBT

Milano, 7 Gennaio 2019 – Dal 25 al 27 gennaio p.v. si terrà a New York il Times Travel Show (nyttravelshow.com) e vedrà la presenza  di Quiiiky T.O. come tour operator LGBT.

Obiettivo principale della partecipazione, al trade show, sarà la promozione dell’incoming e dei tours attualmente in front line, tra cui Call me e Untold Histories, “spingendo” l’Italia come destinazione honeymoon e wedding.

La presenza del T.O. nel continente americano prosegue senza sosta attraverso attività di marketing ed in particolare la promozione di “Call Me By Your Name” che vedrà un fam trip, lungo le traccie della famosa pellicola, di operatori USA che saranno in Italia dal 14 al 22 giugno 2019.

I dati che provengono dall’incoming prodotto nel 2018 sono più che positivi e hanno generato un fatturato praticamente doppio rispetto al 2017.
“Il Comune di Milano, con il quale stiamo collaborando per le celebrazioni Leonardesche – commenta XXXXXXXXXXXXXXXXX – si è dimostrato altamente collaborativo e molto motivato nel perseguimento di una finalità forte, ovvero dimostrare come Milano sia città di tutti, totalmente inclusiva e ne fiera”.

Grande dedizione e affiatamento per una partnership con obiettivi ambiziosi, quali la IGLTA Convention 2020, che verrà presentata ad aprile 2019 a New York, in chiusura della Convention 2019, ed un piano operativo di comunicazione e formazione per tutti gli operatori del comparto hospitality nella città meneghina.