L’outsourcing o esternalizzazione comporta il trasferimento della gestione di uno o più processi aziendali ad un fornitore terzo che se ne assume la piena responsabilità.

Fondamentale, per realizzare un piano di outsourcing di successo, è definire con precisione gli obiettivi che ci si prefigge di raggiungere con una valutazione quanto più chiara, attenta e trasparente possibile.

I Benefici dell’Outsourcing

Negli ultimi anni sempre più albergatori hanno scelto di affidare a partner professionisti la gestione di alcune attività del proprio albergo come ad esempio la pulizia delle camere e dei piani (compreso il servizio di lavanderia e fornitura della linea cortesia), la ristorazione (colazioni, pranzi e cene) e fin anche la gestione commerciale e delle vendite.

E’ sempre più evidente come l’outsourcing alberghiero, detto anche esternalizzazione, permetta alla direzione di focalizzare le proprie risorse sul core business dell’hotel ottenendo risultati più efficaci.

Tra i principali benefici che un albergo può conseguire grazie all’outsourcing vi è sicuramente l’ottenimento di un vantaggio economico, non perché l’hotel riuscirà ad avvalersi di costi legati alle risorse umane o alle materie prime più vantaggiosi, ma perché potrà trasformare quelli che per lui erano dei costi “fissi” in costi “variabili” in base alla reale occupazione dell’hotel. Limiterà, poi, le esposizioni finanziarie e gli sprechi relativi alla gestione del magazzino perché questo sarà a carico dell’azienda appaltatrice.

Il Parere del Consulente del Lavoro

L’outsourcing assicura all’albergatore maggiore flessibilità laddove prima doveva attuare sinergie e trattative con il proprio personale.

Oggi, grazie all’esternalizzazione, non deve più avere personale impiegato anche nei giorni di bassa occupazione.

Appalto Genuino