Sonders&Beach entra a far parte del Global Sustainable Tourism Council (GSTC)

Un ulteriore passo avanti verso  una visione internazionale univoca dell’inclusione

Sonders&Beach entra a far parte del Global Sustainable Tourism Council. La società di benefit con sede in Italia e operante nel settore del turismo inclusivo si rivolge sempre più alle associazioni internazionali per perseguire i propri obiettivi di sviluppo sostenibile a livello economico, sociale e ambientale. 

Il Global Sustainable Tourism Council (GSTC) stabilisce e gestisce gli standard sostenibili globali, noti come “GSTC Criteria”. Ve ne sono di tre tipi: Criteri di destinazione per i responsabili delle politiche istituzionali e i manager delle destinazioni turistiche, Criteri di settore per gli hotel e i tour operator e Criteri MICE per le venue, gli organizzatori di eventi e le fiere.

Sonders&Beach è un’azienda inclusiva fin dalla sua nascita in tutte le sue aree operative: formazione, tour operating, outsourcing alberghiero, e soprattutto attraverso la Certificazione internazionale di ospitalità turistica LGBTQ+ Queer Vadis, convalidata dall’ente RINA”  commenta Alessio Virgili, ceo Sonders&Beach. “Entrare a far parte del GSTC – aggiunge il ceo – rappresenta per noi un grande passo in avanti, in linea con le nostre politiche aziendali, con una visione da sempre orientata a sviluppare standard oggettivi di ospitalità sostenibile, omologati a livello mondiale, a garanzia di ogni viaggiatore.” 

Diamo il benvenuto a Sonders&Beach in GSTC. Crediamo che ogni associato abbia il potenziale per svolgere un ruolo significativo nel promuovere la sostenibilità nella propria regione“, afferma il Dr. Ioannis Pappas, direttore del Programma GSTC – Regione Mediterranea.

Torna in alto